BIOPRANOTERAPIA, TRATTAMENTI e BIOENERGIA UMANA

13 settembre 2010

Oramai ho perso il conto del tempo da quando ho iniziato a fare trattamenti, operando essenzialmente come Biopranoterapeuta oltre che come “aggiusta ossa”, non ridete, ed affini, ed ogni tanto cerco di fare dei consuntivi per comprendere cosa accade veramente nell’organismo delle persone che mi si affidano quando gli risolvo i loro problemi così differenziati.

Cosa che spesso rimane un mistero anche se gli effetti sono visibilissimi e positivi.

Di sicuro qualcosa di profondo accade durante questo tipo di trattamenti, a prescindere dai risultati, un qualcosa che viene di solito avvertito esteriormente come calore, formicolii, altro … sino alla sensazione che la mano del terapeuta stia girando all’interno del proprio corpo, ed il modo e la misura di avvertire queste sensazioni, che sono solo il testimone di un passaggio di energia, dipendono strettamente dalla sensibilità e dai bioritmi della persona trattata.

C’è anche chi avverte per la prima volta sensazioni che non conosce e temendole si tira indietro appena può come ha fatto una bella signorina venuta da me, e pure da lontano, un paio di settimane fa e che a trattamento concluso se ne è andata via confidando subito dopo ad una persona che le è molto vicina, che io conosco abbastanza e che mi ha fatto pervenire la notizia, di aver provato un disagio immenso mentre io la trattavo, perché si è sentita psicologicamente invasa, messa moralmente in canottiera insomma, anche se io operavo stando zitto e concentrato su quello che stavo facendo.

Di fatto, perché le cose funzionino bene, è necessario, anzi è indispensabile che si crei un rapporto di fiducia anche perché durante ogni trattamento le “distanze sociali”, quelle off limits di 80cm. vengono molto spesso ampiamente annullate.

La persona intelligente, quella che capisce che tu in quei momenti non sei più una persona fisica ma solo un paio di mani radianti e particolarmente sensibili e lei solo un corpo che vuol ricevere le energie di cui è momentaneamente priva e non è in grado di ricostruirsele da sola come nella norma accade, di solito, con questo aiuto, riesce a trovare la forza per riequilibrare nel suo intimo psicologico e fisico alcuni schemi biologici “persi” oppure anche solo “confusi” e ripristina uno stato di equilibrio psicosomatico generale.

Considerando l’estrema varietà di situazioni sia fisiche sia psichiche che sono venuto ad accostare nel corso di questa attività, è pazzesco poter constatare come ho sempre trovato ad istinto, o per merito di qualche altra Sorgente, il sistema per trasmettere agli altri quel quid che gli ha consentito di ritrovare PERSONALMENTE   i propri equilibri vitali e di ripristinare, sia pure a fatica, la volontà e la forza per uscire da situazioni anche molto critiche.

La mia sensazione è che durante ogni trattamento si verifichi un fenomeno fisico del tutto naturale, simile a quello dei “Vasi comunicanti” consentendo alla persona trattata di scaricare anche totalmente tutte le sue negatività che vengono assorbite dall’altra parte che, se come me ha la pelle da rinoceronte, può fare benissimo da filtro senza risentirne più di tanto.

Ed io credo che ciò sia reso possibile dal fatto che ognuno di noi, visto sotto alle lenti di un microscopio molto potente, altro non è che un immenso ammasso di forze bioelettriche ancor più che di materia, e mentre la materia ha difficoltà ad essere pervasa e “revisionata”, ciò non riguarda certo il discorso su qualsiasi forma di energia che non ha limiti materiali, è in continua espansione e si può muovere nello spazio anche compenetrandosi senza i limiti imposti dalla materia stessa.

Un avvertimento: non crediate che sia sufficiente aver le mani sempre calde per poter affermare con sicurezza di essere in grado di emettere bioenergia, quand’anche fosse, questo potrebbe essere solo un promettente inizio, ma la strada è molto lunga e difficile, e, se ci credete, proseguite lungo questo cammino.

Advertisements

4 Risposte to “BIOPRANOTERAPIA, TRATTAMENTI e BIOENERGIA UMANA”

  1. roberto Says:

    ottimo

  2. resmie hasan Says:

    pure io celio questo bioenergie a mieyi mani e non sapevo kome e koza se fa.

    • curlilriccio Says:

      Esistono Scuole e Centri particolarmente attrezzati per stabilire con certezza tramite apparecchi elettronici di misura i livelli delle bioenergie che si possiedono e in caso di risultato positivo sempre in quei luoghi viene insegnato come comportarsi senza correre il rischio di creare grossi disagi nelle persone assistite, e questa non è assolutamente una eventualità rara.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: