IGIENE MENTALE, IL DOLORE E LA TERRIBILE NOIA DEL “POSTO FISSO”

9 febbraio 2012

   Tra le persone di altissimo livello professionale con cui ho lavorato assiduamente nel corso della mia vita ne ricordo una in particolare, un Medico plurilaureato, Ricercatore scientifico, studioso appassionato.

   Io ho avuto la fortuna e l’onore di collaborare alla preparazione grafica di alcune sue Opere scientifiche, tra le quali ce ne è una che mi aveva particolarmente appassionato, quella sul DOLORE.

   Lavorando a quel progetto ho imparato una quantità di cose che escono sia dal solito bagaglio culturale medio delle conoscenze e delle competenze, sia da quell’immaginario che spesso, appunto, si rivela fatto solo di supposizioni, credenze tradizionali e di paure fatte solo della mancanza del coraggio necessario per guardare in faccia certe realtà.

   Una delle verità più sconvolgenti per chi si addentra con metodo scientifico in questo discorso, è che il Dolore è una cosa perfettamente inutile o quasi e che malattie mortali come i Tumori, comunemente covano, covano sotto la superficie e solo quando si inizia ad avvertire il Dolore, quello vero, vuol dire che purtroppo non c’è più nulla da fare.

   Gli stessi grandi traumi, come certe fratture, le stesse amputazioni traumatiche da incidente, immediatamente non provocano alcun dolore, ci lasciano qualche ora di tregua prima di diventare anche insopportabili se non si interviene farmacologicamente con i medicinali adeguati, i cosiddetti calmanti.

   Poi c’è tutta la parte tecnica che riguarda la “trasmissione” del Dolore attraverso il nostro Sistema Nervoso, ma, anche se è un argomento affascinante, non starò certo a mettermi di parlare in linguaggio volgare di meccanismi che per essere compresi bene richiedono anche una preparazione culturale adeguata.

   Dirò solo una cosa, cioè che il “segnale” del Dolore, prima di arrivare al Centro nervoso che lo rivela in tutta la sua cattiveria e ci fa soffrire, compie dei tragitti sui quali si può intervenire anche localmente bloccandolo con la Farmacologia, interrompendo il flusso di quei “segnali” o perlomeno limitandone moltissimo la potenza devastante.

   Come vedete, quello che dovrebbe essere un segnale di pericolo, nella stragrande maggioranza dei casi, altro non è che un segnale che rivela che qualcosa è andato a male, che già è successo un danno e che dobbiamo correre ai ripari.

    Quante volte vi siete tagliati e avete iniziato a sentir male un minuto dopo o anche di più?

   Lo stesso capita per le ustioni, e non parliamo di altri incidenti provocati da sostanze corrosive, etc.

   Non a caso il primo pensiero del vostro Medico sarà quello di togliervi il più possibile Dolore e solo dopo interverrà cercando di capirne meglio le cause.

   Peccato che tante volte ci si fermi alla prima fase, tipo, come nel caso del solito mal di testa=Aspirina, e raramente si cerchi di arrivare a individuare la vera fonte del disturbo.

   Un po’ come chi ci sta mandando avanti a calci nel sedere cercando di convincerci che lo sta facendo per il nostro bene, e ci sommerge di una pioggia, anzi, una nevicata di Aspirine che sarà molto dura che riescano a far passare certi mali di testa.

   Ma noi lo vogliamo comunque ringraziare, Lui e quelli del Suo Entourage che tra l’altro devono esse veramente molto preoccupati (guarda come piangeva Una di Loro qualche giorno fa, poverina) di come i loro figli si stanno annoiando di una noia mortale lavorando in quei maledetti “posti fissi” che occupano controvoglia per sole quattro lire, I beg your pardon, Euro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: