… CHIMERA, DOLCE ILLUSIONE SEI TU …

15 maggio 2013

sce

   Mi fa schifo la disonestà ideologica dell’Armata Brancaleone delle Sinistre che fanno finta di essere fronte unico con la scusa che ciò che le unisce è la lotta contro Berlusconi.

   Mi fa senso appartenere alla borghesia schifiltosa e spesso vigliaccamente muta e sfuggente delle punte delle Destre conservatrici che si preoccupano solo di non perdere i propri privilegi.

   Mi fa ridere pensare ai Charlie Brown (wish wash) che si definiscono di Centro, o “Fuori”, mi fanno cagare le minoranze di comodo, e poi ritengo insopportabili certe facce in genere di tutta la Politica, a prescindere dalla loro allocazione, colore politico, e non solo esteticamente per merito della loro faccia.

   Io sono stanco di parole giocate alla giostra del calcinculo: voglio vedere emergere idee valide e realistiche con un logico e onesto seguito, di fatti.

   Vorrei che chi ha le stesse idee di altri che però militano sotto altre bandiere la smettesse di urlare che le sue sono le migliori e soprattutto che chi lo ascolta a bocca aperta col pericolo che si riempia di mosche, aprisse anche gli occhi molto politicamente socchiusi per mestiere anche se a rischio di prendersi il coccolone.

   Sono annoiato e nauseato dagli odi di quartiere, dalle inimicizie di giornata e dalle amicizie, dalle alleanze di comodo.

   Vorrei tanto che fossero premiati solo i meriti veri.

   Vorrei tanto che ognuno nella sua Vita prendesse almeno uno schiaffo forte sul muso al momento giusto per darsi la sveglia e rendersi conto che la realtà non è solo quella che lui riesce a vedere, che i diritti come i doveri fossero uguali per chiunque.

   Io voglio solo essere libero, anche di compiere coerentemente e con coscienza i miei doveri sociali in cambio dei giusti riscontri e senza accumulare falsi crediti che chi è più forte non vuole onorare.

   Libero anche di decidere della mia vita che non può che esser mia, essere rispettato in quella sociale e nei miei diritti come io rispetto i miei doveri sino a quando ci riesco o me lo consentono, voglio essere rispettato sul lavoro, negli affetti, nelle mie scelte ideologiche rispettose di quelle altrui, e VOGLIO che ne siano seri garanti coloro che detengono il Potere, esercitando onestamente una Legge finalmente uguale per tutti, tramite il braccio che dovrebbe essere imparziale di Magistratura e Stato.

   Qualche vecchietto come me se la ricorda ancora e ogni tanto la canticchia “… se potessi avere, mille lire al mese ….”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: