IL PECCAMINOSO CORPO DELLA RAGASSA …

8 luglio 2013

abi

  Di questi ultimi tempi, sarà il caldo, ma a vedere in giro, anche dalle parti nostre, donne orientali più o meno di passaggio, tutte coperte dai loroin modo ossessivo magari con solo gli occhi fuori, anche in dispregio di ogni disposizione locale di Pubblica Sicurezza, mi chiedo cosa di tanto vergognoso e immondo la Religione Musulmana, in una delle sue espressioni più integraliste, voglia celare del corpo femminile e quale sia il VERO motivo di tanto accanimento.

   Ma non solo quel Credo, anche se in versione più soft di altri.

   In linea di massima, in Occidente, di musulmani nativi con le loro usanze se ne incontra una netta minoranza, ma se dalle nostre parti voi girate per Chiese o luoghi ritenuti Sacri da noi occidentali, vedrete sempre affisso un “avviso” di fianco agli ingressi di quei luoghi che invita le donne a non entrarci con troppa pelle nuda scoperta.

   Quelle belle, non tanto, si dice, per non far fare “cattivi” pensieri a qualche ometto allupato alla Fantozzi (come se una donna procace anche con indosso uno scafandro non li facesse venire quei pensieri ai maschietti regolarmente sessuati secondo l’antica distinzione di ruolo Maschio/Femmina e dotati di un minimo di fantasia) ma affermando diplomaticamente, sperando di salvar la faccia, “per rispetto del luogo”.

   Quella brutte, invece, evidentemente, per evitare di dover girare la faccia dall’altra parte.

   Scherzi a parte, io mi chiedo: queste limitazioni estetiche o (presunte) etiche, fanno veramente parte di un codice morale valido su tutta la faccia della Terra dove si ha la presunzione di dire che sia giunta la Civiltà?

   Oppure si tratta di una discriminazione di pura genesi mentale maschile che molto ha a che fare con gelosie personali e desideri di predominanza?

   Oppure la verità è che da quando esiste la donna l’uomo non può fare a meno di tener ben emersi dai recessi più reconditi del proprio “io”, quei timori inconsci di perdere qualcosa della sua tradizionalmente presunta leadership genetica, un’illusione vecchia come il suo DNA e si è inventato un qualcosa che gli può dare la finta sicurezza di essere un Essere superiore cercando di mortificare il corpo femminile (e non solo il corpo) inteso come possedimento privato del maschio?

   In fin dei conti capisco come è al contrario auspicabile che l’uomo, dal canto suo tenga ben coperti i suoi peluzzi, la sua panza, i suoi pendagli, visto che non tutti possiedono un fisico da Bronzo di Riace, quindi, sai quale fatica a tener coperte le sue “vergogne”.

   Allora il problema sta tutto nella zucca del maschio, non nel corpo della femmina.

   E poi, quante storie, come se provare attrazione per un bel culo (femminile), un bel paio di gambe o di tette “vere” non fosse più che Naturale in un essere maschile geneticamente normale, attrazione gradevolissima e perfettamente gestibile con un minimo di autocontrollo e civiltà.

   Perché definire sconci questi pensieri così automaticamente naturali?

   Un bel corpo induce ad un naturale interesse, ben previsto dalle Leggi di Natura, in vista di possibili capacità procreatrici della femmina passata sotto “scanner”, inutile negarlo.

   Come è inutile e ipocrita aggiungere troppi veli senza alcuna limitazione su ogni centimetro di pelle di donna.

   Se il buon Dio, o Allah, o chi per loro, le donne, non tutte purtroppo, le ha fatte così, e molte le ha fatte bene, ma cosa c’è di male in tutto ciò, cosa c’è che devono nascondere se di impuro non c’è proprio nulla?

   La verità è che per la prima parte di questo discorso, sono legioni intere le schiere degli uomini semplicemente gelosi e possessivi, che se le inventano di tutte per non perdere neanche un millimetro della loro immagine di uomini padroni.

   Padroni di che?

   Se quei “padroni” dessero maggior retta alle loro donne, da Est sino ad Ovest, da Nord sino a Sud, e che da secoli hanno ben capito che la serietà, la dirittura morale, i valori individuali non sono un qualcosa di strettamente proporzionale a quei quattro stracci (preferibilmente neri) che i loro uomini più mentalmente chiusi fanno loro indossare, e, guarda caso, anche il Profeta era maschio, se accettassero che molte donne sono a loro superiori oltre che geneticamente anche intellettualmente, come forza d’animo, come dirittura morale, equilibri e resistenza alla vita quotidiana, capacità di sopportare e amare … non ci sarebbe meno casino in giro, almeno su questo lato della vita sociale?

   Non si porrebbe maggiore attenzione alla sostanza invece che alle forme?

   Certo, sino a che le donne non esagerano e non iniziano a mettersi in mostra come patate al mercato.

   E, già che ci sono, se gli uomini accettassero di riconoscere che è molto scorretto da parte loro mettere di mezzo la Religione per dare un’aura di rigida giustizia a quanto vogliono imporre con le loro insicurezze genetiche …

   Ma è inutile, sin dalla cacciata del Paradiso Terrestre l’uomo si è convinto che il sesso è una cosa vergognosa, soprattutto quando non è lui a farlo o quando lui non è coinvolto direttamente, o meglio quando a farlo con altri è colei che lui crede essere la “donna” di sua proprietà, (esagero? pensate solo all’atteggiamento di tanti padri nei confronti delle figlie …) una cosa peccaminosa, da METTERE ALL’INDICE.

   Come se certi lati della vita uno non se li dovesse meritare, costruire, gestire CON LARGHEZZA DI SPIRITO, e non pretenderli come diritto inalienabile.

   Invece, con il sesso, pollice verso su tutto ciò che può destare certi desideri (sempre altrui) e quindi diffidenza, ipocrisia, egoismi, gelosie, pretese … perché la donna per l’uomo padrone sarà sempre un essere fondamentalmente traditore, ingannevole, quasi un nemico da tenere sotto stretto controllo e senza mai dargli troppa fiducia, un cagnolino senza nemmeno il diritto di abbaiare …

   Poi, siccome il Mondo è pieno di masochisti, e quindi di masochiste vigliacche o di comodo, ci sono tutte quelle donne perse nel cervello che si farebbero uccidere piuttosto che non soddisfare passivamente (almeno apparentemente) ciò che loro vien chiesto da certi mariti possessivi … che appunto le portano in palmo di mano come esempio, come garanzia di diritto e giustizia di quanto essi pretendono.

   Fermate il Mondo, voglio scendere.

 

  

  

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: