IL BARBARO SULLA COLONNA

20 settembre 2013

ric

Ci sono dei casi in cui, nella vita, per alcune persone anziane come me, costrette ad assistere impotenti ad un numero, sempre in salita, di deviazioni ben coscienti dalle regole del buon vivere civile, molti interessi personali relativi a cose come posizione sociale, riconoscimenti ufficiali o gratitudine in genere, livello di benessere (?) socioeconomico, anche affetti, amicizie vere o presunte, anche loro, perché no?, iniziano ad assumere prospettive e dimensioni nuove.

E non solo loro.

Il fatto è che anche se uno certe cose proprio non se le è programmate, arriva un momento in cui capisce che bisogna tirare le somme della propria esistenza e così, finalmente deciso a preoccuparsi delle cose veramente essenziali, si rende conto che una cosa sono le posizioni personali “libere” in cui ci si è magari allargati anche troppo per una vita intera, un altro la presa di coscienza della realtà vera, quella che non fa sconti, un mondo di cose dimenticate o ipocritamente ignorate ed evitate come la peste, spesso anche osservate con occhio di parte oppure addirittura mai viste, o mal interpretate o a mala pena riconosciute, ma comunque determinanti nella vita quotidiana, sia quella più personale, sia quella di relazione.

Presupposti che, uniti a presunzione ed arroganza, sono l’inizio di qualsiasi forma di conflitto.

Invece, giunti ad una certa età, si inizia ad intravvedere con buona lucidità la giusta via per raggiungere equilibri in precedenza mai pensati possibili o neppure cercati.

Questo però di solito accade solo a chi è riuscito ad invecchiare sano di mente e di cuore riuscendo a far rimanere attivi e pulsanti i propri equilibri ed aumentando anche la propria capacità di moderazione.

Una immensa prova di forza, anzi, di ENERGIA positiva.

Infatti si crea una vera e propria mutazione interiore, come se si fosse attivata una grande capacità mai posseduta prima di adattamento sereno e cosciente, vigile e ben difeso giusto per non porgere il fianco o le spalle alla folta schiera degli scorretti, mai prevenuto ma vigile secondo criteri nuovi, più disponibili ad accettare realtà nuove, alla ricerca convinta di ogni sistema adatto a “smussare gli angoli” e desideroso di capire meglio per potersi comportare nel modo più consono e rispettoso della libertà altrui senza perderci personalmente con cadenza regolare.

Non so se si è intuito, ma sto parlando di quell’essere umano ideale normotipo, o che perlomeno dovrebbe esser tale secondo le filosofie di pensiero più ottimistiche, di cui sempre più spesso non se ne avverte più la presenza sul palcoscenico della vita.

Ma non importa, quel che conta è che almeno qualcuno sia finalmente riuscito a CAPIRE in che senso scorre il grande fiume prima di finirci dentro senza aver ancora imparato a nuotare, e anche se oggi non è tempo giusto per tutti, chissà, domani è un altro giorno, mai perdere speranza e fiducia.

Dopo queste quattro righe di filosofia da osteria vi chiederete forse cosa sto cercando.

Bella domanda, vorrei potervi rispondere, ma per capire certe logiche è prima indispensabile che i capelli, se sono riusciti a sopravvivere sulla zucca, abbiano iniziato a virare il colore almeno verso il grigio, e poi aver capito quanto nell’economia del proprio essere sia essenziale e non rimandabile aver fatto almeno il primo grande passo alla ricerca di se stessi senza esser subito scappati indietro dopo la prima presa di coscienza dolorosa dei propri limiti sino a quel momento mai riconosciuti ed accettati.

Annunci

2 Risposte to “IL BARBARO SULLA COLONNA”

  1. Giuseppe Riccio Says:

    Mi complimento per i suoi articoli Giuseppe.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: