QUANDO L’INSALATA NON VUOL CRESCERE NELL’ORTO PERCHE’ IL TERRENO E’ TROPPO FREDDO

3 maggio 2014

lego

Anche di oggi la notizia ormai scontata che da qualche parte del Mondo cosiddetto “civile” qualche giovane imberbe si è inventato una canzoncina, l’ha cantata mentre qualcuno diligentemente registrava in audio/video le immagini, l’ha messa in Rete e nel giro di poche ore è nato un nuovo idolo ascoltato da milioni di individui, soprattutto giovanissimi, che evidentemente di tempo per cose più serie o “faticose” ne hanno ben poco e rimangono sempre di convinti che una fetta di vita non li riguarda minimamente a meno che non si tratti di denaro o notorietà a patto che si tratti di traguardi facili ed acquistabili con QUALSIASI mezzo che non richieda di sudar troppo.

Questa facilità nel conquistare mercati di odiens così elevati al pari di un cartoccio di spagnolette mi induce a fare pensieri non proprio ottimistici su quanto mi sta attorno, ma io non voglio scagliare alcun anatema contro tanta superficialità che vive e vegeta in ottima compagnia con tante altre manifestazioni che lasciano la bocca amara a chi nei problemi seri ci sguazza suo malgrado e non riesce ad uscirne anche perché molte “forze nuove” che potrebbero  cambiare in meglio le cose, si autodepistano con una leggerezza ed una incoscienza che mi fanno tanto sperare nell’avvento di un nuovo diluvio universale.

E pensare che vivere in un mondo più pulito, non oso dire umano visti certi nuovi indirizzi, ma comunque meno fatto di cose inutili e superficiali, farebbe bene a chiunque, non solo a vecchi bacucchi e brontoloni come me che le sparo talvolta senza il beneficio di un palcoscenico già ben predisposto e la verve di un guitto di professione.

Questa è l’era in cui l’impiccato si sceglie la sua corda e si vanta pure delle sue scelte: non per fare del facile fancazzismo, ma rimane ben poco oltre che stare a guardare.

Sic atque simpliciter.

 

Annunci

Una Risposta to “QUANDO L’INSALATA NON VUOL CRESCERE NELL’ORTO PERCHE’ IL TERRENO E’ TROPPO FREDDO”

  1. Grassi Lia Says:

    Una piccola nota di pessimismo? …..io voglio ancora sperare nei giovani, perchè non tutti girano la testa,molti sono attivi e geniali,e hanno voglia di cambiare le cose, dobbiamo però anche noi ( vecchietti?..) cercare di dare e mandare messaggi positivi …


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: