L’UOMO E LA SUA SALUTE

29 settembre 2014

ene

Io penso che su ogni angolo della Terra l’esistenza di noi esseri umani sempre così convinti di poter gestire tutto autonomamente sia con la ragione sia con l’istinto secondo i nostri “piani” o secondo le nostre capacità personali e volontarie di raffrontarci al mondo esterno, si svolge invece soprattutto secondo dinamiche di altra natura e molto forti, dinamiche ambientali che spesso, invisibili, inavvertite ma non per questo meno influenti, sfuggono alla volontà ed al controllo di noi bipedi che, illusi, a starci a sentire, della vita sappiamo tutto tranne gli attimi esatti di quando dovevamo nascere e di quando dovremo esalare l’ultimo respiro …

Un panorama che ricorda da vicino la stessa situazione di incoscienza mentale dei bimbi a cui si dicono talvolta bugie pietose che loro, fiduciosi, si bevono, e che gli vengono raccontate perché si pensa che non sono ancora in grado di gestire bene certe realtà che possono rappresentare un pericolo per loro.

Ma non c’è bisogno che la Natura ci racconti bugie o cose a cui forse non crederemmo nella nostra rigidità mentale sempre molto conservatrice, è sufficiente che stia zitta, almeno sino a quando può.

Esattamente come l’ambiente che ci circonda esercita forze di cui pochissimi esseri umani riescono a sentire l’energia latente e che dopo magari essersi emozionati davanti ad un Oceano in tempesta o nel corso di un luminosissimo plenilunio … tornano a rosicchiarsi le unghie delle proprie insensibilità e dei propri egoismi quotidiani allargati.

Tanto per cominciare chi può negare che l’ambiente che ci circonda non esercita mai i suoi influssi su di noi, nel bene e nel male?

E non sto parlando solo di dormire con la testa rivolta a Nord per accorgersi di stare subito meglio …

Dico questo tanto per fare una semplificazione, anche perché non è che non riconosca che si può benissimo trovare la forza per reagire a ciò che ci può condizionare sovrapponendosi alle nostre capacità reattive ed alle nostre volontà personali, basta possedere le forze sufficienti alla bisogna.

Mai dimenticarsi che quel che ci sta attorno, anche i sassi, nel suo interno più microscopico vive pulsando di energia e genera le proprie influenze attorno a sé.

Non sono fole, basti pensare a ciò di cui ogni cosa terrena è composta: particelle di energia in continuo movimento accelerato secondo schemi preordinati dalla Natura o da Colui la cui esistenza molti non vogliono riconoscere e che (altri non ce ne è proprio) hanno creato quel Mondo materiale che noi più o meno rispettosamente calpestiamo con i nostri piedi e che ogni tanto ci rovina addosso impietosamente.

Inutile affermare che tutto è nato per caso e che la parola Ordine è un’utopia … basterebbe osservare come è strutturato all’interno un geode tempestato di cristalli per comprendere che il Caos è solo una creazione umana.

Esistono, anzi, preesistono a noi schemi che ci tengono indissolubilmente legati a situazioni ambientali anche pratiche, che nessuno metterebbe in discussione, come la presenza di un’atmosfera senza la quale non sarebbe possibile né vita animale né quella vegetale …

Quella dei campi magnetici dei due poli terrestri, della forza di gravità, del continuo ricambio cellulare, atomico tra esseri che cessano la propria esistenza terrena ed altri che la iniziano …

Noi siamo ciò che mangiamo, beviamo, respiriamo, inutile storcere il naso, si tratta di un riciclo continuo.

Noi stessi oltre che essere individualmente una colonia di miliardi di cellule dalle funzioni diversificate ma ben legate ed organizzate fra di loro al punto di poter svolgere la maggior arte delle proprie funzioni “in automatico”, siamo anche colonie di parassiti e di altri organismi autonomi che vivono con noi, nel nostro organismo sopra o dentro ad esso in uno stato di convivenza equilibrata sino a quando certe condizioni non mutano …

La radioattività può mutare gli equilibri della materia prima di cui siamo composti, la temperatura ha un’importanza fondamentale, ma anche le emissioni luminose, quelle sonore, le onde radiotrasmettibili …

Persino la struttura di aggregazione molecolare dell’acqua di cui è composto il nostro corpo per più del 70% può subire mutazioni automatiche anche solo in presenza di emissioni sonore operanti su certe frequenze.

Eppure rimaniamo caparbiamente convinti che quando non stiamo bene, quando ci ammaliamo, è sempre colpa del caso e, quel che è più grave, che ce la potremo cavare con qualche esame medico ed un tubetto di Aspirina senza omettere di guardare sempre con sospetto chi ci propone onestamente e con le idee molto chiare e ben documentate di iniziare a considerare le cose con altro spirito e disponibilità.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: