COME I CRISTALLI (ma più brutti …)

8 ottobre 2014

or

Oggi consentitemi di articolare sul Blog un pensiero che mi sta ronzando in capo da un paio di giorni da quando mi sono deciso a fare ordine nella mia collezione di minerali che ultimamente avevo un po’ trascurato.

… L’Ordine sta inizialmente alla base di qualsiasi Struttura materiale, anche il Disordine, a modo suo, è strutturato, vive secondo sequenze random, casuali, ma sempre sequenze sono, tipo quelle, anche se molto più ordinate, dei “frattali”.

Non sto filosofeggiando, pensavo a quello che i miei occhi vedono quando osservo a forte ingrandimento qualche pezzo della mia collezione che ahimè vorrei fosse molto più ricca, ma si sa, certi esemplari stupendi di quel che la Natura è in grado di produrre, costano un occhio della testa e così, quelli, mi accontento di andarmeli a guardare in qualche Museo o su Internet, d’altro canto quelli in mio possesso bastano e avanzano … sino a quando non ne trovo un altro che mi interessa in modo particolare.

Se qualcuno di voi ha mai pensato di andare a curiosare documentandosi sull’argomento mineralogia, avrà sicuramente avuto modo di vedere sui sacri testi quell’infinità di disegni schematizzati anche molto complessi che rappresentano la “forma base” ideale e primitiva dei cristalli che aggregandosi compongono i minerali, da quelli più micrometrici a quelli dalle dimensioni anche gigantesche.

Osservandoli poi dal vivo a forte ingrandimento si apre un mondo iconografico incredibile di esemplari affascinanti per colori, trame, materia e forme che possono variare di aspetto soprattutto da quando si sono formati agglomerandosi tutti addossati gli uni agli altri in dimensioni differenziate sotto forma di cristalli indipendenti, o a “stretto gomito” o anche addirittura compenetrandosi e non solo per una questione di carenza di spazi.

Che strano a pensarci: tanto rigido Ordine in partenza nell’atto della formazione primitiva, dalla loro dimensione atomica e molecolare, strutture geometriche in 3D anche estremamente complesse e non casuali, e poi tanta libertà di crescita e di aggregazione … un po’ come il Libero Arbitrio che dicono ci sia stato donato da un Dio, permettetemelo, un po’ incosciente ad offrire tanta fiducia ad un mondo di bipedi egoisti, ipocriti, materialisti … un gadget che si dice permetterci di gestire la nostra esistenza nello spazio attraverso il tempo consentendoci la libertà di iniziativa per decidere autonomamente … anche la nostra cosciente auto eliminazione.

Che dire, nemmeno a me sembra un bello spettacolo, una bella prospettiva,  vedere sempre tanti soldatini tutti in fila come birilli, e magari vestiti tutti uguali e pure in tuta mimetica … ma non si potrebbe fare un pò meno casino? proprio noooo?…

Ringrazio per la cortese concessione di utilizzare la fotografia del cristallo di fluorite con annessi carbonati, in calce al titolo di oggi, e che fa parte della Collezione Mineralogica “Enzo Franchin”, autorizzatami personalmente dal Dottor Mattioli Docente nel Dipartimento di Scienze della Terra, della Vita e dell’Ambiente presso la Città Campus in Urbino.

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: