E DOMANI?

8 febbraio 2015

med

Ai miei tempi girava la storiella di un gondoliere che stava trasportando in gondola, appunto, una coppia di turisti, tedeschi maturotti lungo il Canal Grande.

La coppia era appena uscita da un ristorantino caratteristico dove il piatto principe era “pasta e fasoi (fagioli)”.

Il gondoliere remava mentre un certo ponentino sprigionato dalle viscere della coppia riempiva l’aria con i suoi effluvi.

Ad un certo punto il teutonico turista si rivolse al timoniere e gli chiese: … contoliere, bitte, tomani che temp far a Venezzia? …

Il povero uomo, mezzo asfissiato rispose: … ciò, se anca dimàn tira sto garbìn, meso metro de merda in Piasa San Marco …

Alla faccia dell’onesta coerenza di quell’uomo semplice.

Noi, intanto, trattati come il povero gondoliere, stiamo nuotando in un mare in burrasca di parole, di editti, di promesse, di cartoline affettuose che ci manda Equitalia …

Che fare?

Mettersi a scrivere il seguito della Critica alla Ragion Pura facendo finta di esser sicuri almeno dei prossimi 5 minuti di vita?

O scrivere qualche appunto, magari col marchietto del Partito bene in vista in calce al foglietto usato, solo per far finta di esser più saggi ed onesti degli altri?

E’ inutile pensare di fare le cose in grande mettendosi poi a declamare filosofie perbenistiche da una cattedra o in un talk show, persino dal pulpito di un “luogo sacro” a prescindere dal credo professato: il 99% dei mali, dei disastri, dei disagi anche gravi, ce lo procuriamo noi stessi con i nostri egoismi, la nostra presunzione, persino con una ottusità incosciente o venduta che, viste le conseguenze, rasenta il masochismo.

Masochismo come il silenzio politico delle maggioranze vere.

Oltre a tutto, essendo il danaro il motore preferenziale delle dinamiche umane del terzo millennio, un motore talmente potente da mettere in secondo piano persino la sfera sessuale che spesso sembra l’addittivo del carburante che lo fa girare, non vedo come si possa uscire da questo gorgo infame.

Sesso senza regole né limiti, come la droga, il pane dei cretini e dei deboli, quella m… per cui si ruba, si imbroglia, si mente, si ammazza, ci si riduce al livello di bestie senz’anima.

Certe volte mi chiedo quali a questo punto possono essere le scelte più corrette per un omino qualsiasi come me, anche perché mettendosi contro anche solo virtualmente all’andazzo generale si può rischiare parecchio per sé e per coloro a cui si vuol bene, e sembra che quella che chiamano concertazione ma che altro non è che una disponibilità di sistema a flettere la spina dorsale come un giunco al vento solo in vista dei propri interessi o per non esporsi più di tanto, altro non sia che la soluzione ideale per un buon vicinato.

Buon vicinato magari tra uno squalo e una sardina … auguri …

La menzogna oggi è una professione con tanto di Laurea, la truffa morale o materiale un sistema non solo di sopravvivenza ma anche di potere.

Intanto nubi molto grigie si stanno ammassando all’orizzonte, soprattutto quello internazionale, anche se veniamo in continuazione rassicurati ”dall’alto” con messaggi ipocritamente ottimistici mentre in realtà nessuno vuole recedere dalle proprie posizioni che ben poco hanno a che vedere con un Bene Oggettivo ed è GUERRA, in ogni senso.

Sarà meglio che oggi, come da un po’ di tempo non faccio, vada a far la polvere ai miei cristalli così belli e pulsanti di Energia da far pensare che vengano da un altro mondo e che non li abbia creati quel Dio o chi per Lui che, pensatela come volete, ci ha dato la vita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: