MAH …

10 febbraio 2015

lap

Altro che recessione,  bilanci in rosso denunciati da quelli che dovrebbero fare da pilastri portanti dell’economia nazionale o anche un po’ di meno, e che invece trascinano i “piccoli” in fondo alle sabbie mobili mentre chi ancora può scappa dove c’è aria meno grama di quella del nostro cattolicissimo e moralistico paese, scappa per salvarsi il fondoschiena, mentre a casa nostra nonostante tante belle parole espresse anche nello stupendo vernacolo toscano, non c’è volontà di pareggiare i conti tra chi ha troppo e chi niente, anzi!

E così è diventato normale accanirsi pure su chi, abbandonato dallo Stato sino a quando non c’è più da raschiargli il fondo delle tasche ormai quasi vuote solo perché è debole, non può reagire come vorrebbe, vivaddio, e per questo non c’è bisogno di far finta di non conoscere il suo indirizzo, oppure perché cerca di difendersi con le sue mani.

I soldi nel Bel Paese ci sarebbero, non recitiamo canzonette ipocrite, almeno ci sono i loro proprietari più o meno legittimi, solo che coloro che ne possiedono, e ne hanno tanti, troppi, accumulati in tante tane privilegiate invece che reinvestirli e fatti girare intelligentemente, ma utilizzati solo per i porci comodi di chi se li è accaparrati anche con metodi infami, questi gentiluomini sono solo preoccupati di costruirsi sarcofaghi sempre più capienti per portarseli tutti dietro quando sarà il momento, quel momento che però mai nessuno potrà mai comperare per ricco e potente che sia.

A noi gente “da poco” non resta che far finta di dimenticare i nostri crucci passando magari qualche domenica in giro per mercatini dove c’è anche gente che pur di incamerare qualche centesimo si vende pure i cucchiaini delle tazzine di caffè.

Infatti l’altro ieri mattina anch’io passeggiavo tra le bancarelle di un “mercatino” vicino a Milano dove in mezzo a mille cianfrusaglie senza valore ho trovato sola soletta su di un banchetto e poi acquistato per pochi centesimi, una sfera burattata di lapislazzuli che aveva attirato la mia attenzione, piccola ma di un blu particolarmente intenso e con delle venature dorate di pirite molto evidenti e sciccose.

Altri minerali in giro non ce ne erano e poi faceva un freddo cane così me ne sono tornato saggiamente a casa al calduccio con quel piccolo trofeo, anche se in effetti un po’ deluso dal magro risultato della mia ricerca.

La giornata è poi trascorsa tra mille piccoli impegni famigliari e solo verso sera mi sono preso un po’ di relax in poltrona davanti alla Tv.

Così, mentre mi facevo una cultura guardando su FOCUS come in America gestiscono la spazzatura, ho iniziato a rigirarmi la pietra tra le dita come si fa con le famose biglie metalliche cinesi antistress.

Dopo una decina di minuti mi sono reso conto che quella sfera aveva iniziato a scottare, sì, proprio a scottare come, dopo che gliel’ho messa in mano, me lo ha confermato stupita mia moglie, donna notoriamente “essenziale” e per nulla impressionabile o plagiabile.

Nessuna magia, nessuna canna, io non gradisco rincoglionire tra qualche nuvoletta di fumo: a voler vedere, in quanto a farsi venire certe fantasie da sballo anche a chi non se la cerca proprio, c’è di già Equitalia che ci pensa, basta e avanza.

Però mi piacerebbe tanto sapere se questo fenomeno si è verificato perché quella biglia di lapislazzuli, che probabilmente non era mai stato “toccata” con così tanta insistenza da mano umana, ha liberato energia sua intrinseca oppure se sono state le mie mani a passargliene sollecitando energeticamente la materia di cui è composta, o anche tutte e due le cose messe assieme.

Non sono fantasie, anche la luce di un chiaro di luna piena può sortire i medesimi effetti anche se in misura impercettibile, è scientificamente provato ed è stato “quantificato” con adeguati strumenti di misura … è un discorso di campi magnetici, di emissioni di radiofrequenza su varie lunghezze d’onda, come fanno i telefonini, anche quando sono in apparente stand by, di fenomeni di trasmissione di energia, qualsiasi sia il veicolo o il modo, la stessa luce è un veicolo di energia,

E’ perciò inutile sorridere scettici su certe cose solo apparentemente di fantasia poiché esulano dai nostri schemi mentali convenzionali, quando poi ormai si vive con in mano quel telefonino che funziona non solo perché ha una batteria ma perché può ricevere e trasmettere con i suoi corrispondenti impulsi senza bisogno di alcun collegamento fisico, otticamente visibile o presente al tatto.

Ma un fenomeno così evidente e tangibile non mi era ancora mai successo anche se non è raro che sfiorando certi cristalli, di solito quelli grezzi, non trattati, le mie mani avvertono come delle vibrazioni od un senso come quello provocato dai poli di medesima polarità di due calamite che si respingono.

E vai a capire le vere cause del fenomeno anche se so molto bene che non esiste alcuna forma di materia totalmente inerte, nemmeno la cenere di un fuoco consumato … basta possedere i giusti strumenti, senza arrivare al microscopio a scansione elettronica, magari anche solo un paio di mani come quelle che mi ritrovo senza alcun merito, per rilevarne le energie, anche le più flebili.

Ora la sfera è qui di fianco al Mac mentre sto scrivendo e ci spiamo sospettosi.

Ogni tanto la osservo ma non ho ancora deciso se tenerla per un po’ vicina a me, tipo gadget portafortuna, o se metterla in bella mostra in una delle bacheche assieme agli altri minerali della mia collezione.

Devo anche capire se sono intenzionato a ripetere questa esperienza così “forte” ma onestamente non so, prima vorrei capire perché quel fenomeno si è manifestato in modo così evidente.

E’ una forma di prudenza nata anni fa perché non mi posso dimenticare di quell’esperienza estremamente negativa da me vissuta, e su cui non voglio entrare in particolari, causata da un grosso cristallo di tormalina nera acquistato in quel di Padova, a due passi dal Santo, un raro esemplare per dimensioni e forma perfetta e intatta che a detta di chi me lo ha venduto, prima che gli mettessi gli occhi sopra io, era lì fermo su quello scaffale da più di quarant’anni, dove lo aveva messo il padre del titolare del negozio prima di passare l’esercizio al figlio, una pietra bella, apparentemente inerte ed innocua, al massimo in possesso di quelle capacità piezoelettriche che le vengono attribuite scientificamente.

Tanto negativi erano poi stati su di me gli effetti di quella “vicinanza”, di quelle sensazioni impercettibili che in effetti mi avevano inizialmente attirato, io stesso non ho mai decodificato correttamente la cosa, tanto che un bel giorno ho deciso di recarmi sino a Piacenza sul ponte del Po per buttarlo là in mezzo alle sue acque affinché lo portassero il più lontano possibile …

Ora non pensate che non mi stia funzionando qualche rotella.

In effetti da un pò di anni mi accadono ogni tanto cose inconsuete ma di una certa importanza, sia negative sia positive, così come, ultima in ordine di tempo, quella estremamente positiva di esser riuscito a guarire con la Pranoterapia nel giro di pochissimo tempo e quasi totalmente ma soprattutto senza mai toccarlo fisicamente, un tizio ultrasessantenne a cui era stata diagnosticata una blefarite cronica incurabile farmacologicamente in buona compagnia di fastidiosissimi fenomeni epidermici tipo un’acne abbastanza invasiva e cronicizzata pure lei.

Per non parlare di tutto il corredo di disturbi psicosomatici al seguito.

Quel che maggiormente mi dà da pensare, è che non capisco il VERO senso, la meccanica reale di tanti episodi in effetti anomali a me capitati, esagerati talvolta nelle loro manifestazioni e poi risolti come neve al sole … anche se qualche sospetto, tutto mio e raramente confessato e solo a pochi sino ad oggi, un sospetto nato durante quel mio lungo “sonno” forzato di tanti anni fa di cui non sapete nulla … io ce l’ho proprio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: