FERMATE IL MONDO …

26 marzo 2016

wit

Fermate il Mondo, vorrei scendere … proprio adesso, mentre i presunti santi martiri kamikaze in nome di ALLAH, come si autodefiniscono essi stessi, parenti stretti (ma non solo) del civile Oriente Mediterraneo e la cui unica capacità oltre a quella di ammazzare e distruggere alla cieca a destra e sinistra pare sia quella di nominare il loro Dio cercando di coinvolgerlo nelle loro nefandezze, mentre questi nuovi eroi con un comportamento molto simile a quello dei cani sui muri delle strade cercano di “marcare” le nostre Terre di sangue per loro “infedele” ma in realtà innocente.

Si tratta di criteri assolutamente pretestuosi dato che vogliono coinvolgere alla cieca tutto l’Occidente e non in particolare quei presuntuosi e molto miopi leader responsabili di aver cercato in più riprese di imporre in altre latitudini il proprio credo e i propri sistemi e già che c’erano anche le proprie regioni economiche senza rispettare equilibri e culture consolidate da secoli.

Una vera e propria forma di mentalità colonialistica fuori dai tempi che fa decisamente a cazzotti con quella presunta Democrazia che vorrebbero far credere di voler esportare come unico possibile catalizzatore di Progresso, Etica e Felicità.

In tutto questo casino, se non cambia qualcosa radicalmente nell’animo di ogni essere umano, io nutro dubbi sempre maggiori sul fatto che la nostra Era possa ancora offrire spazi consistenti a quegli input che dovrebbero tenere ben deste TUTTE le coscienze individuali e civili ad ogni livello e ad ogni latitudine.

Eppure, almeno in teoria, siamo tutti figli virtuali della famosa Eva, quella della mela e della foglia di fico, ma ci si comporta come non accade nemmeno in un branco di lupi affamati.

Ognuno ha ragioni da vendere e torti da regalare, come trovare una soluzione di respiro e tolleranza per tutti, come isolare l’esercito di ladroni che ci circonda e affligge, come convincere la Gente che denaro e ricchezza materiale non equivalgono a sicurezza interiore e felicità?

Come convincere nel profondo dell’anima che quand’anche l’erba del vicino sembra sempre più verde, poi, una volta fattala nostra bisogna averne cura e per far questo ci vogliono impegno, costanza, amore … e anche strumenti e capacità.

Visto come tornano certi conti?

Ma sino a quando ci sarà anche solo una persona convinta che l’unico traguardo da conseguire è il denaro-potere, potere-denaro … e che qualsiasi mezzo per ottenerlo si autogiustifica, quale pensate che sia la lingua più giusta per comunicare alla pari e farsi capire a vicenda fra esseri umani?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: