L’ERBA DEL VICINO …

31 marzo 2016

pcm

Lo sapete di possedere dentro alla vostra testa una cassaforte simile ad un immenso labirinto attraversato da decine di miliardi di informazioni di cui magari vi siete dimenticati, che non avete mai utilizzato perché non ne conoscevate l’esistenza o a che ben considerare non pensavate nemmeno di possedere personalmente?

Allora concedetemi qualche considerazione forse poco scientifica ma che comunque richiederebbe qualche seria analisi su alcuni lati ancora molto poco chiari di quanto talvolta accade in segreto nella nostra materia grigia tra i meandri delle innumerevoli “memorie” ivi archiviate, il nostro patrimonio mentale.

Una struttura complessa e incredibilmente ricca di “file” ben distinti gli uni dagli altri ma solo in teoria indipendenti fra di loro poiché invece sono indissolubilmente intercomunicanti gli uni con gli altri in tempo reale anche quando non ne abbiamo sentore, così che talvolta è veramente impossibile capirne razionalmente a fondo i meccanismi di azione e interlacciamento e quelle logiche che poi tanto influiscono nella nostra quotidianità comportamentale spesso anche senza che ci rendiamo conto che le nostre azioni, i nostri modi di gestirci, le nostre scelte possono derivare anche da una forma di coscienza sommersa che si attiva unicamente per conto proprio (qualcuno lo chiama istinto, ma non si tratta solo di quello).

Proviamo a incamminarci lungo questo sentiero ripido e stretto e prendiamo atto che nel nostro cervello oltre a tutto quel bagaglio di memorie che invece teniamo sempre ben presenti in prima fila, esiste una moltitudine di “info” in sonno ma bene in ordine come in un archivio, magari dimenticate per un motivo qualsiasi o anche solo accantonate dalla nostra razionalità che si crede infallibile ed onnipresente .

“Info” residenti in qualche recondito neurone e pronte anche loro ad attivare automaticamente qualche nostra reazione sempre attraverso sollecitazioni ricche di logiche automatiche di cui non siamo padroni coscienti.

Ma come può succedere tutto ciò?

Come può succedere ad esempio che ci capiti di sognare paesaggi, persone, cose mai viste … anche se la nostra fantasia sembra talvolta non aver limiti ?

… Ma non sino a certi livelli creativi, non credete? non può esser tutta farina del suo sacco.

Cominciate a farvi venire il dubbio che quel che mangiamo o beviamo e respiriamo non va assolutamente a finire tutto solo in ciccia, ossa, muscoli ed energie …

Quanto in realtà sappiamo esattamente di come e secondo quali criteri viene selezionato anche il più piccolo “boccone” che ingeriamo per nutrirci, e quindi dove tutte le sue componenti vengano smistate esattamente dentro al nostro organismo una volta eleborate ?

Micrometrici frammenti di tutte quelle cellule che hanno composto in precedenza altri corpi viventi, animali o vegetali, ma che anche se da essi separate nella loro struttura più intima mantengono info genetiche o marker di altro tipo difficilmente cancellabili, ormai ridotte apparentemente a polvere inerte e adattatesi ad entrare nella nostra catena alimentare.

Basta un semplice microscopio per fugare ogni dubbio senza arrivare a gascromatografi o sofisticatissime apparecchiature scientifiche affini.

Statene pur sicuri, capita normalmente che ……… il post continua domani …

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: